Lotta LEPISTÖ


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

… ET  LE  DIEU  DU  CYCLISME  CRÉA

 

L O T T A      L E P I S T Ö  ! ! !

 

 

 

 

 

 

          « Allez  B. B. ! »                                                                             « Tsemppiä  L. L. ! »

 

 

 

 

DOHA (Qatar) 9 -16 ottobre 2016. I mondiali di ciclismo su strada iniziano con la cronometro a squadre donne élite. Questo l’ordine d’arrivo: 1. Boels – Dolmans (Ola), 2. Canyon-Sram (Ger) a 48″, 3. Cervélo-Bigla (Svi) a 1’58”; il giorno 15 nella prova su strada – sempre élite –  Amalie DIDERIKSEN (Dan)  “brucia” Kirsten WILD (Ola) e la finlandese Lotta LEPISTÖ

 

 

 

Sopra: il podio della cronosquadre è davvero storico: una “prima” mondiale assoluta per la Finlandia, poiché della formazione svizzera fa parte Lotta (la prima a sinistra). Sotto:  lo sprint al cardiopalmo della prova in linea, che significa un altro podio: insomma, due medaglie di bronzo in sei giorni, e quindi un posto memorabile nella favola bella del ciclismo

 

 

 

Quando è stata chiamata per la premiazione, Lotta ha improvvisato, per una ventina di secondi, uno show che mi ha letteralmente tolto il fiato: lo spettacolo di un’ atleta nordica che esulta in un modo così veemente, sanguigno, diciamo pure … caliente, mi ha lasciato senza parola, mi ha folgorato. A questa folgorazione ha contribuito in maniera determinante il fatto che se per ipotesi fosse capitato a me di salire su un podio mondiale, mi sarei comportato allo stesso modo: anzi, avrei rincarato la dose, nel modo e nei tempi !!! E dunque quattro immagini che non hanno bisogno di commento, poiché parlano, anzi gridano, da sole

   

Nata il 28 giugno 1989, ha conquistato 8 titoli nazionali élite (5 in linea, 3 a cronometro); nel 2016 ha ottenuto sei vittorie. Va bene in salita, sul passo e in volata; insomma, non le manca proprio nulla: sentiremo ancora parlare di lei, non c’è dubbio. Chiudiamo con altre 4 immagini: le congratulazioni di Eddy MERCKX  (la ‘storia’ e la ‘leggenda’ del ciclismo si stringono la mano), Lotta “floreale”, una volata principesca, un costume tipico della sua terra e,                                    dulcis in fundo,
 ” Complimenti ! ” ( naturalmente in lingua finlandese)

 

   

 

   

 

      

 

 

 

La stagione 2017 si è aperta per Lotta in maniera principesca. Infatti nel giro di cinque giorni è stata mattatrice, mettendo all’ attivo una doppietta di alta classe in importanti gare in Belgio. Il 22 marzo nella Dwars door Vlaanderen ( cioè ‘Attraverso le Fiandre’ ) ha  “bruciato” Grace Elvin, australiana e Lisa Brennauer, tedesca …

 

 

 

 

… e il giorno 26 ha concesso la replica in un’ altra classica, la Gand-Wevelgem: questa volta   la accompagnano sul podio la belga Jolien D’ Hoore e la statunitense Coryn Rivera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La tappa del GIRO ROSA che si conclude a Roseto degli Abruzzi (Teramo) vede Lotta piazzare un altro dei suoi sprint mozzafiato davanti a due “stelle”: la statunitense  Coryn RIVERA – che vincerà la corsa – e la nostra Giorgia BRONZINI (due volte iridata); tre giorni dopo a Polla ( Salerno ) di nuovo sul  podio, insieme a Marta BASTIANELLI e ancora alla BRONZINI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

13 agosto. Altra volata, altra vittoria, altro podio di rilievo: a Vårgårda, in Svezia, “giustizia” l’ olandese Marianne VOS ( tre iridi e attuale campionessa d’Europa ) e la canadese Leah  KIRCHMANN

 

 

 

 

 

 

17 settembre – A Bergen, in Norvegia, campionati del mondo su strada. Come a Doha nel 2016, la Cervélo-Bigla è terza ( a 28″ ) nella cronosquadre, preceduta da Sunweb e Boels-Dolmans: e dunque ancora medaglia di bronzo per Pauliina e compagne

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E siamo nel 2018, di fronte al . . . quasi chilometrico nome di una gara – cinque tappe – in terra britannica, vinta dalla fortissima statunitense Coryn RIVERA davanti a Marianne Vos e Danielle Rowe. Dopo il 2° posto a Worcester dietro la danese Amelie DIDERIKSEN ( guarda un po’: oro su strada ai mondiali di Doha 2016 e bronzo per Pauliina: cfr. sopra ), il 17 giugno arriva la più trionfale vittoria della sua carriera: riesce a svettare su tre ex-campionesse del mondo, cioè Giorgia BRONZINI ( 2 volte ), Marianne VOS ( 3 ) e  Marta BASTIANELLI ( 1 ) 

 

 

 

 

 

 

Loistavaa,  LOTTA  PAULIINA  ! ! !  Jatka   samaan   tahtiin  ! ! ! 

 

( Splendido, L. P.  ! ! !  Continua con lo stesso passo  ! ! ! )